Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Uccidere un uomo a sprangate in testa non è crudele?

Queste notizie lasciano sconcertati. L’omicidio di Francesco Della Corte è uno dei più violenti e odiosi fatti di sangue degli ultimi anni. I tre ragazzi, che all’epoca erano minorenni, decisero di colpire il vigilante per impossessarsi della sua pistola e venderla. Anche per questo sia in primo sia in secondo grado hanno avuto una condanna severa: «La pena — scrissero nelle motivazioni della sentenza i giudici di primo grado — appare congrua alla luce della estrema gravità dei reati anche desunta dalle specifiche modalità dell’azione. Si tratta di un’azione di elevatissimo allarme sociale, che ha prodotto nella collettività massima riprovazione e sdegno. Gli imputati hanno deciso e agito in gruppo, spingendosi ad aggredire vigliaccamente e con gratuita violenza una guardia giurata al fine sinistro e inquietante di sottrarle l’arma». Ma la pena, si legge ancora, è congrua anche «alla luce di una valutazione della capacità di delinquere degli imputati, in virtù dei motivi sottesi alla c…

Ultimi post

Multe nelle aree pedonali, l'inganno di De Magistris

Esternalizzazione della gestione e riscossione dei tributi del Comune di Napoli

Giorgia a Napoli...

FDI Napoli al fianco della Polizia Penitenziaria

FDI denuncia il degrado igienico sanitario della città

De Magistris non ha i numeri per governare, sopravvive perchè troppi consiglieri hanno paura di andare a casa

Manifestazione tricolore a Napoli per la festa della Repubblica

Fratelli d'Italia: restituiamo il mare ai napoletani

Ennesimo fallimento dell'amministrazione De Magistris, naufragata la cabina di regia tra i partiti

2 giugno: manifestazione nazionale di Fratelli d'Italia!!!