Fratelli d'Italia sulla violenza sessuale accaduta a Napoli: ora basta con i clandestini

"Ora basta, la violenza sessuale compiuta da un giovane senegalese contro una povera donna al teminal bus di corso Arnaldo Lucci è la goccia che fa traboccare il vaso". Inizia così il commento di Andrea Santoro, coordinatore cittadino di Fratelli d'Italia a Napoli, che prosegue: "Sono anni ormai che denunciamo come la Ferrovia, il Vasto e le zone limitrofe siano diventate una polveriera sociale pronta ad esplodere per le tante illegalità compiute da centinaia e centinaia di immigrati clandestini ammassati in quei quartieri della città, quasi tutti giovani, senza lavoro, perennemente in balia di droghe e alcol. Non siamo di fronte al caso isolato di un lurido porco depravato. Come lui ce ne sono potenzialmente tantissimi altri"."È arrivato il momento di dire basta, di fermare la follia di chi ha concentrato lì troppi centri di accolgienza che sono diventati attrattori  intorno anche di clandestini, di denunciare chi lucra su questi clandestini fittando loro posti letto in appartamenti sovraffollati. Iniziamo a prendere provvedimenti contro i proprietari di casa. Ma soprattutto iniziamo a presidiare il territorio con un massiccio spiegamento di forze dell'ordine ed esercito: dobbiamo costringere questi balordi ad andare via, arrestando spacciatori ed altri che delinquono".
"Nessuno potrà mai ridare la serenità a quella povera donna. Ma abbiamo il dovere di evitare che simili barbarie accadano ancora".

Post più popolari