Santoro (FDI): La notte della tammorra sta diventando la notte del terrore per De Magistris

Il consigliere comunale di Napoli Andrea Santoro, portavoce di Fratelli d'Italia, ha rilasciato la seguente dichiarazione: "Il Sindaco Luigi de Magistris non ha un rapporto sereno con la musica e con i concerti di piazza. Al di là delle note vicende di Tony Colombo, c'è un altro caso che turba l'intera amministrazione comunale: il concerto della Notte della Tammorra di ferragosto. Uno splendido spettacolo, finanziato dalla Regione. Ma il Comune avrebbe dovuto anticipare le somme, 105.000,00 euro. E così il 13 agosto, due giorni prima dell'evento, la Giunta comunale ha deliberato una variazione di bilancio, adottandola coi poteri del Consiglio, che è l'organo titolato a deliberare in materia di Bilancio. Una procedura eccezionale, prevista dal TUEL, che prevede però l'obbligo di ratifica della delibera da parte del Consiglio entro 60 giorni. Se in questo termine non subentra la ratifica, l'atto deliberativo decade e con esso tutti i suoi effetti. Il punto è proprio questo: sabato prossimo scadono i 60 giorni e da agosto il Consiglio comunale non si riunisce per le note difficoltà politiche che investono la sfaldata maggioranza di de Magistris".
"Questo significa -spiega Santoro- che la delibera 394/2019 perderà di efficacia, quindi non si potranno più anticipare i 105.000,00 e quindi si perderà il finanziamento della Regione. A quel punto chi pagherà i cantanti? Un brutto pasticcio, dovuto alla sciatteria che caratterizza l'azione amministrativa di Palazzo San Giacomo, che arriva sempre in ritardo sulle questioni e che riesce a far diventare un problema anche un bel concerto musicale".

Post più popolari